Connect with us

Anime

Hayaio

Le belle storie fanno bene all’anima. Se poi sono scritte con genio e maestria arricchiscono il nostro “zainetto culturale” (parlare di bagaglio in questi ultimi tempi mi pare un tantino ambizioso…).

Published

on

http://youtu.be/a93M2GErJjo

Le belle storie fanno bene all’anima. Se poi sono scritte con genio e maestria arricchiscono il nostro “zainetto culturale” (parlare di bagaglio in questi ultimi tempi mi pare un tantino ambizioso…).
Nell’immaginario collettivo medio basso, la percentuale maggiore a mio avviso, pensare all’animazione giapponese significa immaginare esclusivamente robottoni o donnine mezze nude – certo, vagli a spiegare che, anche lì, c’è un meraviglioso significato sotterraneo visibile solo ad alcuni – o magari immaginare piccoli omini con gli occhi a mandorla del tutto identificabili con i loro cugini cinesi (i famosissimi Jappocinesi)  e quindi la sola idea già ci fa diffidare della capacità di racconto e animazione orientali.
Hayaio Miyazaki.
Non è una parolaccia, ve lo assicuro. E’ una persona, un visionario, un genio!. Uno che vede storie magnifiche osservando una collina o semplicemente un gatto un po’ paffutello. Uno che non ha bisogno di scappatoie tecniche per dar vita ad un racconto che coinvolga testa e cuore. E lo fa con una delicatezza che la mamma più accorata non conosce.
Le sue sono storie per tutti, per i piccoli, certo, ma indirizzate a risvegliare il buono e il bello nel cuore dei “grandi”, uomini oramai adulti che hanno perso la magia dell’immaginazione, della via verso la felicità del loro cuore. Le tematiche trattate sono le tematiche dell’uomo, non ci si inventa nulla, ma il vero talento è nel modo, tutto surreale, di attivare i collegamenti giusti tra l’immagine e il messaggio.
Non voglio spiegare Hayaio o la sua filosofia – sì, c’è anche una corrente filosofica basata sul suo pensiero – ma mi piacerebbe che la vostra curiosità montasse così tanto da decidere di vedere qualche suo lavoro. Il più famoso di tutti è Il Castello Errante di Howl (vi predo ditemi che almeno per sentito dire sapete di cosa sto parlando) ma sono infiniti e uno più bello dell’altro. E succede che rivedendo i suoi film d’animazione noti ogni volta particolari che riescono ad aprirti un nuovo mondo. Immersi nella fantasia rischierete di risvegliare il bimbo che è in voi. Io personalmente questo rischio lo correrei.
Fate vobis, il mio l’ho fatto.

Leave a comment

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.