Nel posto sbagliato di Luca Poldelmengo

E’ proprio vero che ci sono degli autori che riescono a conquistarti con poco ed altri che non riescono proprio a farsi apprezzare. Nonostante la loro bravura indiscussa, nonostante le copie vendute, nonostante la presentazione brillante, nonostante il fascino trasmesso, nonostante le bella dedica sulla prima pagina del libro, nonostante l’argomento interessante e nonostante scriva di uno dei tuoi generi preferiti.
Nonostante tutto Luca Poldelmengo, alla fine del libro, ha fatto sentire me “Nel posto sbagliato”.
Il libro è scritto benissimo, è molto interessante, brillante e pieno di fascino, ma alla fine mi ha lasciato come un senso di incompiuto.
Mi ha ricordato Stryke che in uno dei nostri podcast diceva che Giorgio Faletti non gli piaceva perché “leggere i suoi libri era come vedere una puntata di CSI“. E’ stata la stessa impressione che mi ha lasciato la lettura di  “Nel posto sbagliato”.
Una storia simile avrei preferito seguirla in un serial televisivo, non leggerla.
Luca Poldelmengo è un ottimo sceneggiatore, ha una lunga carriera di successi ed è uno scrittore estremamente interessante.
Il suo libro è scritto con un taglio molto televisivo, parla per scene ed immagini, i personaggi sono molto caratteristici ed usa dei temi che sono assolutamente attuali, come la privacy e la sicurezza.
L’ambientazione è quella di una grande città, una metropoli non meglio definita, infarcita di luoghi stereotipati che accomunano ogni metropoli del mondo da Milano a New York: un parco con un laghetto, una vecchia ruota panoramica in un luna park ormai dismesso, un fiume sommerso da case, il cielo plumbeo e le strade affollate.
La storia scorre veloce, si susseguono i colpi di scena ed i cambi di scenario. Luca Poldelmengo non lascia niente per scontato e non lascia al lettore un po’ di tempo, uno spazio nel quale costruirsi la sua dimensione, la sua idea sui personaggi, la sua versione della storia.
Con Luca il lettore non ha scampo, viene intrappolato anche lui nella storia, la vive come se fosse uno dei personaggi, viene preso per mano e accompagnato fino all’ultima pagina senza nemmeno accorgersene.

Se questo tipo di avventura vi appassiona, sicuramente vi consiglio di approfondire la lettura di “Nel posto sbagliato” di Luca Poldelmengo.
L’invito è sempre quello di raccontarcelo sul blog.

Buona lettura da Libriakmzero

Guendalina

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More