Horror Serie TV

Requiem

Un saluto a tutti i nostri lettori dalla vostra Guendalina, che dopo concerti, libri, spettacoli teatrali e viaggi, ha seguito Alice ed il bianconiglio nell’avventura Netflix.
Avevo già provato con altre tv on-line a pagamento e non ne ero rimasta particolarmente entusiasta. Mi sono dovuta ricredere, perché appena loggata su Netflix, è stato come per Alice aprire la porta del paese delle meraviglie e ho trovato tanto di quel horror, splatter e trash che non immaginavo neppure.
E’ per questo che ho deciso di approfittare della miniserie horror Requiem, prodotta dalla Bbc, per rompere nuovamente il ghiaccio e tornare a scrivere.

 

La serie mi ha proprio conquistata. Ci ho messo un po’ prima di scegliere di vederla. Ho aspettato di avere tutto il tempo necessario per potermela gustare e ho fatto proprio bene.
Iniziamo dalla sigla, che con un azzeccatissimo requiem ci introduce al clima tetro ed oscuro della campagna gallese. Le case in stile, il pub in legno scuro, la nebbia che scorre sulle vette delle montagne, i boschi. Anche il teatro londinese ha la stessa visione tetra che ritroviamo in tutta la miniserie. I colori sono spenti, i suoni sono molto naturali ed i protagonisti spesso sussurrano e parlano lentamente.
Il principale tema horror è basato su delle presenze spiritiche maligne. All’inizio il tema sembra scontato, ma gli autori sono riusciti a dargli delle implicazioni che lo rendono non immediatamente prevedibile.
Questo aspetto lo apprezzo particolarmente negli horror, poiché spesso tendono a copiarsi fra di loro.
Inoltre all’interno dei sei episodi di quasi un’ora l’uno, c’è stato tutto il tempo per scoprire e metabolizzare le parti più complicate, angoscianti e macabre della trama.
Un’altro aspetto che ho apprezzato particolarmente è la costruzione dei personaggi. Non sono stereotipati e non sono scontati. Mi piace molto la protagonista, Matilda una violoncellista interpretata da Lydia Wilson, così diafana, così eterea. Ovviamente non vi spoilero niente e se siete amanti del genere vi consiglio di vederlo.
Poi mi fate sapere cosa ne pensate.
Buona visione da Libriakmzero

 

About the author

Guendalina

La vostra Guendalina è geologa, velista ed appassionata blogger per la redazione del Serstudio.
Libriakmzero è un piccolo progetto editoriale nato dalle conversazioni che facciamo solitamente al pub e raccoglie le opinioni di un gruppo di lettori appassionati.

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.