Buona Giornata del Libro

Buona Giornata del Libro

Auguri a tutti i nostri lettori da parte della nostra redazione.
Approfitto della giornata del libro per fare una riflessione con voi.
Spesso mi capita di chiedere ai miei amici o alle persone con le quali ho confidenza, se e che cosa sono abituati a leggere.
Le risposte sono le più disparate. Si va dal “non ho più la testa per leggere ” al “non ho tempo”, al più assurdo “non mi serve di leggere”.
I migliori sono sempre i ragazzi o leggono a mala pena quello gli viene assegnato a scuola, oppure sono dei lettori seriali della letteratura di qualsiasi genere.
Ovviamente qualsiasi risposta diano i miei malcapitati interlocutori, io parto a raffica a parlare del blog e di quanto oramai sia cambiato il rapporto tra i lettori e la letteratura.
Personalmente penso che la vera rivoluzione sia stata data da due cose in particolare : la possibilità di accedere gratuitamente alla lettura dei classici ed avere la propria biblioteca personale a disposizione sul proprio cellulare/tablet o ebook reader.

old_books

Appena tocco questi argomenti rimangono tutti senza parole.
Ci sono dei momenti di attesa ( una qualsiasi sala d’attesa, la metro o il treno) nei quali non hai a disposizione né la radio, né la possibilità di giocare,  vedere video o chattare. In quei casi puoi solo guardare come un ebete il soffitto, attaccate bottone con qualche improbabile malcapitato o leggere delle riviste o dei libri.

Qua sorge il problema per chi non è abituato a leggere.

Cosa leggo?

La domanda è drammatica. Paragonabile solo alle domande esistenziali del tipo : “chi sono?”, “cosa ci faccio qui?”, “c’è vita oltre al morte?” e “dove andiamo in vacanza?”
In effetti se non si è abituati a leggere non si sa nemmeno cosa leggere.

A scuola hai imparato solo i nomi dei grandi classici e non sai che adesso esiste una vastissima letteratura di libri da gabinetto o cose che leggi per svago al posto di vedere la televisione.

Se sul tuo telefono scopri che ha disposizione una vastissima gamma di titoli divertenti, fregnacciari, horror, fantastici, adolescenziali, per cucinare, per curare la casa, il giardino, la persona, l’autostima e via dicendo, a pochi anzi pochissimi euro (o gratis), allora il gioco è fatto.

Si rischia di passare la mezzora di attesa dal medico a leggere anche solo i titoli e le recensioni dei libri proposti. Se poi hai il tablet è ancora peggio. Non sei limitato dallo schermo del cellulare e la dimensione è comparabile alla pagina dei libri cartacei.
Non avete più scuse. Tornate al piacere della lettura. Combatte lo stress della vita quotidiana e ti mette al sicuro dalle conversazioni inopportune con i pesantoni di turno.

Auguri a tutti  #Buonalettura da #Libriakmzero e dalla vostra

Guendalina

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More