Connect with us

Videogame

Wild Terra Online

Published

on

Ricordate forse Don’t Starve, il gioco dei padri pellegrini fatti di cartoon che devono sopravvivere ai mostri e non morire di fame. Ecco Wild Terra Online è così ma senza il bellissimo artwork che caratterizza Don’t Starve anche nella sua versione “Together”, insomma la versione multiplayer.
Per lunghi tratti WTO che non è la World Trade Organization ma il gioco che cerco di raccontarvi. Dicevo, Wild Terra mi ricorda molto, anzi moltissimo il primo Ultima Online, con un pizzico di Meridian 59, che dopo oltre venticinque anni verrà ripubblicato su Steam.
Scusate, continuo a divagare.
Non c’è alcuna mappa nel gioco,mi aggiro cercando un posto dove costruire il vostro primo insediamento, circondato come è ovvio da quelli dei giocatori che mi hanno preceduto e sono riusciti a piazzarsi più vicini alla zona di spawn. L’incubo del grinding di Xyson si è materalizzato davanti a me. Non mi sono dato subito per vinto grazie, devo ammetterlo ad un tutorial che ti accompagna degnamente attraverso le prime ore di gioco.
Quando m’incammino in questi mondi ho sempre il timore di non trovare nessun giocatore umano, ho la passione per i titoli multiplayer (massivi ovviamente) proprio per il fascino dell’incontro casuale con lo scopo di superare una quest e poi via ognuno per la sua strada.
Ho costruito il primo “monolito” per rivendicare il mio spazio in quel mondo, una serie di palizzate, insomma costruivo il mio angolo al riparo da lupi, creature fameliche varie e tutti i pericoli che si stringevano intorno a me.
Tornerei a giocarci? Non lo so, probabilmente è quel titolo adatto anche a PC anche un po datati, ai nostalgici dell’isometrico vecchio stile. Insomma Wild Terra Online si colloca in quel luogo ameno a metà tra l’essere un titolo da retrogaming anche se è appena uscito e dall’essere l’ennesimo “già visto” senza troppe pretese.

Leave a comment

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.