Connect with us

Libro

Avventure tragicomiche di una supplente

Published

on

supplente

La scuola italiana. La così odiata, chiacchierata, criticata, martoriata, abbandonata scuola italiana. Sempre a cavallo tra necessità formativa e necessità finanziarie, la scuola italiana si regge e prosegue il suo cammino sorretta dall’operato di quello che in gergo viene chiamato il “corpo docente”.

E’ in questo quadro generale che si innestano le storie di una supplente come tante, una di quelle che siede dietro ad una cattedra fino ad “avente diritto”, cioè fino a quando non torna il collega che sostituisce. Si può trattare di pochi giorni, a volte mesi, a volte un intero anno. Una cosa non cambia mai, almeno fino a che la graduatoria ti fa diventare “di ruolo”: l’incertezza del domani.

Ed ecco che tutto questo viene narrato con freschezza, un pizzico di disincanto ma con tanto amore verso la professione di insegnante, nelle Avventure Tragicomiche di una Supplente.

Il libro scorre via veloce, è una lettura semplice per certi versi ma che racconta la varietà della realtà scolastica e le difficoltà di affrontare il lavoro, e una vita, una supplenza alla volta. Dagli h’asp mekk alla multietnica realtà della scuola professionale passando per un frate in “missione” in una casa di riposo.

Per tutto il tempo della lettura il mio pensiero è stato per Francesco “il prof” Morra e le sue supplenze del nord e per Rossellina, dolcissima maestra alle prese con l’insegnamento di ruolo. Di una cosa mi sono convinta leggendo questo libro, la speranza di una società migliore, elevata dalla mediocrità intellettiva e culturale nella quale galleggia,  alla fine, siete voi: i “precari”, quelli che credono nel proprio ruolo, con la passione per l’insegnamento e con l’incondizionato amore verso quelli dall’altro lato del banco.

Avventure Tragicomiche di Una Supplente
Autore: Beatrice Viola
Editore: HarperCollins Italia
Pagine nella versione a stampa: 270
Copertina a firma di Biro

Leave a comment

Continue Reading
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.