Videogame

Victory at Sea Pacific

Se ci sono di mezzo le navi e poi la seconda guerra mondiale e come se venissi travolto da una marea di ricordi.
Task Force 1942 e aver atteso che un ragazzo della sezione tedesca mi facesse una dannatissima copia della sua versione su dei floppy da 3,5 grigi che io gli avevo fornito. Non ricordo quanti fossero ma ricordo che erano una marea, legati alla fine con delle grosse molle verdi da ufficio.
Correva l’anno 1992.
Riesco a tornare più indietro, addirittura al 1987 e a quel titolo giocato su Commodore 64 che si chiamava semplicemente Bismark. Dovevo guidare la famosa nave tedesca fuori dai fiordi norvegesi insieme alla Prinz Eugen e sfuggire alla Royal Navy.

Quando ho avviato Victory at Sea Pacific da veterano dei giochi di guerra, ho saltato il tutorial per andare direttamente alla campagna, errore gravissimo.
Non è subito possibile sbloccare la parte giapponese della campagna, clicco sulla bandiera americana e si parte, via così.
Nel giro di pochi minuti, ho chiuso la sessione di gioco per ripartire dal tutorial.
Lì ho scoperto un gioco di guerra in tempo reale davvero affascinante, ben fatto, con una rappresentazione degli eventi della guerra nel Pacifico che davvero non mi aspettavo.

Altro flashback.
Correva l’anno 1994 e la Microprose rilasciava 1942: The Pacific Air War  Carrier Battles “Midway”.
Ho consegnato una valanga di pomeriggi e poi di lunghe notti a questo gioco, senza rimpiangere nemmeno un minuto.

VSP, perché a scrivere ogni volta tutto il titolo di questo gioco impiego delle ore, ha inglobato e fatto sparire almeno quattro ore della mia vita guidandomi semplicemente attraverso il suo complesso e esaustivo tutorial. Ho imparato a guidare le mie navi in battaglia, a gestire le mie portaerei e la loro squadra aerea. Ho fatto esperienza della guerra sottomarina e delle sue particolarità. Gestito rifornimenti e approvvigionamenti, ho costruito nuove navi e deciso la dislocazione della flotta.

Bello, davvero.

About the author

Miriael

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.