Serie TV

Press S01E01

“Press sounds like something about journalism.”

Clicco play e mi aspetto il peggio. Serie UK, tanto inglese da guidare dalla parte sbagliata. Accenti pesantissimi da parte di molti degli interpreti, un po’ come se l’episodio fosse punteggiato senza sosta da una nebbia impenetrabile di inflessioni regionali.

Pronti via e questa puntata mi mette subito sotto pressione, non posso guardala distrattamente mentre faccio altro, premo il tasto pausa e cerco il blocco per gli appunti.
Le storie s’intrecciano, s’inseguono e poi vanno verso l’uscita così in fretta da costringermi più volte a chiedermi: “cosa accade davvero?”
C’è il giornalismo investigativo, quello d’inchiesta e di denuncia, c’è quello proprio dei tabloid, c’è l’etica professionale, ci sono le vittorie e ci sono gli inevitabili successi.

Non c’è presa di posizione, da parte di chi vi racconta, attraverso una sceneggiatura una storia, almeno non in questo caso. Non c’è niente di leggero, d’intrattenimento superficiale in questa serie.
Uno sguardo veloce e televisivo alla “carta stampata”, ai suoi difetti, ai suoi pregi e alle storie che corrono veloci intorno alle vite di quelli che cercano di “dare una notizia”.
L’aver abusato del virgolettato è una di quelle concessioni sulle quali ho indugiato forse troppo, nella speranza forse di raccontare quell’empatia ambivalente che questo episodio mi ha restituito.

Ora invece sono sembrato chiaro come una “minchiata” arzigogolata di Diego Fusaro, che è una creatura pop tragicomica e non un filosofo come lui cerca di definirsi.

Per lunghi tratti ho pensato alla fortunata serie di Aaron Sorkin, Newsroom. Dal 2012 al 2014 per tre bellissime stagioni è andata in onda sul canale HBO. Colpa in parte dell’accento inglese, quello di Emily Mortimer che interpreta la producer Mackenzie McHale, che risuona così fuori registro nella newsroom di una tv via cavo statunitense. Ci sono molti temi che s’incrociano sebbene le peculiarità proprie dei due mercati d’informazione le rendono asincrone.

Leave a comment

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Libriakmzero non è solo un blog, ma è una raccolta di conversazioni che Guendalina, Rakshal e Stryke fanno solitamente seduti davanti ad una birra.

Copyright © 2015 SerStudio. Theme by MVP Themes, powered by Wordpress.

To Top