Libro

Il Tortellino muore nel brodo

Filippo Venturi è un ristoratore bolognese, arrivato alla ristorazione già adulto, non è nato e cresciuto tra cucine, sale e ristoranti.
Scrive da tempo, “Il tortellino muore nel brodo” non è il suo primo libro, ma io l’ho conosciuto con questo.

È un giallo ambientato a Bologna, con protagonisti molto bolognesi e molto umani. Nessun detective dalle intuizioni magiche o dalla vita dannata, nessun cattivo sovrumano. Persone comuni, piene di problemi e ferite, che si muovono in una Bologna invernale fredda e nebbiosa.

Sicuramente per me è un libro totalmente a Km0, riconosco i luoghi, le atmosfere e le idiosincrasie dei personaggi come miei, profondamente miei.

La trama è ben costruita e mi piace anche molto l’intreccio non banale degli avvenimenti.

C’è tanta Bologna in questo libro, tantissima, la Bologna “bolognese”, non quella idealizzata di chi arriva qui e magari si ferma anche, ma che non ha la città nel suo DNA. La Bologna che vedo io, nata e cresciuta qui, ma vissuta da altre parti anche per lunghi periodi e poi tornata. Perché, diciamocelo, il bolognese medio da qui non si sposterà mai volentieri. Troppe radici in un piatto di tagliatelle al ragù, troppa anima nella sfoglia che “tirata si deve vedere San Luca attraverso”. Troppa violenza percepita in chi fa “morire i tortellini” in qualcosa che non sia il brodo.

L’ossessione per il cibo, come religione o fonte di guadagno, il provincialismo mai percepito, l’orgoglio fin troppo sbandierato per le eccellenze cittadine, l’egocentrismo, la chiusura mascherata da cordialità.

Aspetto il secondo di quella che spero diventi una serie con protagonisti “Zucca” e la mia città e vi consiglio col cuore di leggerlo.

Leave a comment

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Most Popular

Libriakmzero non è solo un blog, ma è una raccolta di conversazioni che Guendalina, Rakshal e Stryke fanno solitamente seduti davanti ad una birra.

Copyright © 2015 SerStudio. Theme by MVP Themes, powered by Wordpress.

To Top