Videogame

Posso fare la piscia sul Troll? S01E12

Gli mmorpg non sono come gli altri videogames, non finiscono mai, quasi.
Durano anni, quelli di successo anche decine di anni.
Sono belli quanto lo è la community di persone che li popola. Fanno la fortuna di chi li sviluppa se sono in grado di attrarre e mantenere interessata un ampio e variegato gruppo di essere umani, genuinamente interessati agli altri, ad esplorare il gioco, a renderlo una parte importante delle loro vite.

Lord of the Rings, resta fondamentalmente quel luogo immaginario nel quale posso perdermi in mezzo a mille storie, lasciare fuori al login una vita reale che si stringe come un cappio intorno al collo. 
Apprendo cosa accade in Norvegia, si discute di calcio sulla chat /world e puoi chiedere aiuto e raramente riceverai una risposta scortese. 

The Elder Scrolls Online non è diverso da questo, vero non lo sto giocando ora perché mi manca l'ultima espansione Greymoor e aspetto uno sconto perché non ho voglia di ritrovarmi a pagare una espansione come un gioco nuovo e ad un prezzo fuori mercato. 
Giocandolo su Playstation 4 forse ho perso quella particolarità che è l'uso della chat, ovvio a meno che non colleghi una tastiera dedicata alla console. Ci vorrebbe una postazione apposita, tipo quella di Dad of Light, la serie tv jappo su FFXIV. 
Non è poi una cattiva idea. 

Nuova season su The Division 2, log-in obbligatorio anche solo per dare una occhiata a quello che propongono e via con la prima missione della nuova stagione.
Adoro questo gioco, la sua seconda interazione è addirittura migliore della prima ma resta un filler nel mio backlog da mmorpg player.
Resta un looter-shooter, una variazione sul tema, una piccola deviazione sul genere.

Non è un mmorpg nemmeno Fallout 76. Al massimo potrebbe essere considerato un survival-sandbox.
Conserva però quella dimensione di esplorazione che apprezzo tantissimo e quindi almeno a piccole dosi continuo ad apprezzare quello che è diventato il videogame in questo momento.
Resta tuttavia un prodotto per il quale non avrei speso più di 10 euro nemmeno costretto con la forza ed infatti l’ho pagato esattamente quella cifra.
Mi trovi nei pressi del livello 10, non ho sbloccato elementi particolari del gioco.
Mi aggiro in una zona particolarmente ostile per quello che riguarda l’intensità delle radiazioni.
C’è una diga nelle vicinanze, una sorta di parco acquatico e uno zoo.
Gli animali di questo zoo sono particolarmente inquietanti. Un gran lavoro degli sviluppatori che hanno reso questo creature mutanti il più verosimile possibile senza però trascurare quello humor nero che pervade il titolo.

Il compito qui non è arduo, forse un filo improbo.
Raggiungere il livello massimo con li mio Jack Aubrey e provare a livellare un nuovo personaggio.
Rigorosamente di una classe diversa e possibilimente di sesso femminile, vulcaniana probabilmente.
Negli anni sono state inserite così tante linee narrative, pescate da tutte le serie che è un peccato non averle percorse tutte e allora mi sono deciso e via così.

Tags

About the author

Miriael

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.