Serie TV

Midnight Diner

Credo di aver letto distrattamente da Andrea Grilli, sul suo feed social di questa serie. Avendo stima della sua cultura cinematografica e letteraria, ho deciso di dare una possibilità a questa serie.
Sono partito come spesso mi accade dal suo offshoot “Tokyo Stories”, dieci storie ambientate in un piccolo ristorante aperto dalla mezzanotte alle sette del mattino. C’è qualcosa nelle scelte musicale, nel delicato racconto di vita e di vite che mi hanno incollato allo schermo.


Per venti minuti, mi siedo anche io a quel bancone, guardo la variopinta vita sedersi accanto a me e raccontarsi. Guardo i noodles sommersi da verdure e uova, osservo il riso accompagnare tanti piatti diversi.
Penso a quando qualcuno ha cercato a forza di riso di portarmi in Cina senza spostarmi da tavola.
C’è qualcosa che collega queste storie a Makoto Shinkai, quella sensazione che se ci sono ancora persone capaci di scrivere e raccontare storie come queste allora, forse, questo è un post nel quale vale ancora la pena vivere.
Uno sguardo diverso alla realtà, che non sia per forza strillato, stiracchiato e corrotto ma che non perde la sua autenticità.

Quell’universo di micro storie che compongono l’umanità, racchiuse in uno spazio che poi accoglie quello che c’è all’esterno, lo cucina e lo restituisce migliore all’esterno.
Quei minuti passati davanti allo schermo per me arrivano a notte fonda, quando il silenzio lascia spazio a voci oscure, premo play e mi lascio trasportare da storie che vorrei essere capace di scrivere.
Let’s drink this night away.

Tags

About the author

Miriael

Add Comment

Click here to post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.