Baldur’s Gate 3

Non è che avessi aspettative particolari per questo titolo.
Certo il salto generazionale, tra il secondo episodio e il terzo di questa fortunata saga, è così profondo da segnare un profondo solco non solo nel gameplay ma anche nelle memoria visiva.

Si muore tanto, tantissimo.
L’intro, il tutorial iniziale, a stento mi aiuta a comprendere quando letale sarà per il mio party questa nuova avventura nel Faerûn.
Non impiego molto a scoprirlo.
Pozze di acido, creature che mi entrano nelle pupille per controllarmi e trasformarmi in un enorme mostro di materia cerebrale ipertrofica.
Le fiamme che s’irradiano dal terreno non sono li per pura cosmesi, sono reali e i danni che infliggono permanenti. Se non avete giocato almeno una volta alla più recente edizione di Dungeon & Dragons (la quinta) tutto questo potrebbe sorprendervi, per tutti gli altri.. sapevate bene cosa sarebbe accaduto.

I personaggi del vostro party hanno decisamente carattere, probabilmente leggermente troppo marcati certi spigoli umorali, sarà sufficiente un tiro di dado meno favorevole e vi ritroverete coinvolti in una rissa verbale con l’NPC.
Dovete però dialogare con loro, per scoprire nuove linee narrative. Vi siete ritrovati accumunati dal medesimo problema, siete proiettati verso una soluzione comune ma qual è la vera agenda di ognuno.

La gestione del gruppo è probabilmente quell’aspetto di gameplay più complesso da apprendere e padroneggiare. In alcune situazioni è davvero impossibile completare una missione, anche solo una parte di quella missione, senza la giusta combinazione di classi.
Se nel gioco vi vengono assegnati NPC,con quella particolare classe, vi serviranno.
Ve lo posso assicurare.
Attenzione alla classe secondaria, quando avrete effettuato la scelta, questa attiverà anche una linea narrativa specifica, una sorpresa per me che pensavo si trattasse di una mera decisione circa le meccaniche di gioco.

Siamo in beta, profondamente in beta.
Si viaggia a colpi di hotfix e patch quasi giornaliere, che s’allienano al mio personalissimo timore di veder corrotto il salvataggio della mia partita.
Otto ore di gameplay e non ho ancora capito se si tratta di un capolavoro oppure preferivo il vecchio stile isometrico, quella patina antica.

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More